venerdì 23 gennaio 2009

Dedicato alle MALELINGUE

Mi è stato riferito che alcune persone avrebbero detto che ho PAGATO per farmi pubblicare dalla Harlequin Mondadori.
Ebbene, non solo mi è stata mossa un'offesa personale ma si è anche messa in dubbio la professionalità del mio Editor e del mio Direttore Editoriale che fanno questo lavoro da anni con passione e serietà.
E' molto più facile tentare di screditare chi ce l'ha fatta, piuttosto che mettersi in discussione, ammettere i propri fallimenti o la propria mancanza di talento.
Mi spiace per queste persone e per la loro chiusura mentale, credo proprio che abbiano ancora tutto da dimostrare.
Da buona Romana, concludo con una citazione del mitico Gigi Proietti: "AH INVIDIOSSI!"

9 commenti:

Luna70 ha detto...

A parte che non credo che una casa editrice come la Mondadori faccia pagare i propri autori. Sono le case editrici minori che di solito richiedono un contributo in denaro.
Cmq lascia perdere le malelingue, Elisabetta. Meglio ignorare l'invidia e andare avanti per la propria strada!
Un abbraccio.

Anonimo ha detto...

Luna, grazie..vado avanti e non mi curo di loro, o almeno cerco di farlo!
Un bacione,
Eli

Anonimo ha detto...

Altro che invidiosi...invidiosissimi!
Io non penso che qualcuno possa credere una cosa del genere e di certo IO non ci credo!

Continua sulla tua strada e lascia perdere le malelingue!

Noco

Anonimo ha detto...

Altro che invidiosi...invidiosissimi!
Io non penso che qualcuno possa credere una cosa del genere e di certo IO non ci credo!

Continua sulla tua strada e lascia perdere le malelingue!

Noco

Anonimo ha detto...

'ossignur.....ma l'invidia per il successo altrui non ha mai fine??? Dany

Lady Night ha detto...

Mi spiace tantissimo Eli. Mia nonna diceva: megghie 'nvdiate cà cumbatite. E io dico: evidentemente il tuo bellissimo libro non l'hanno letto.
Ti voglio bene Cara Eli. Baci, Carla.

Anonimo ha detto...

o forse proprio perchè l'hanno letto sono ancora più invidiose per il fatto di non essere brave come te!

Elisa

Elena ha detto...

Come diceva il sommo Poeta, non ti curar di loro ma guarda e passa.
Ci siamo conosciute nella lista su Angelica, e vorrei ringraziarti di avermi fatto passare una splendida domenica con Sangue ribelle: meraviglioso, complimenti!
Elena

Stefi ha detto...

Guarda non so prorpio che dire!
Ma che razza di idee vanno a mettere in giro!
A napoli si dice: miglior disprezzo è non curare!
Quindi fregatene!
Baci stefi!